In ricordo di Peppino Impastato

martedì, 10 gennaio, 2012
2 Commenti






Pinterest

Peppino impastato, nato a Cinisi il 5 gennaio 1948 è stato un politico, un attivista con il gruppo “musica e cultura” ed ideatore e conduttore di radio Aut, una radio libera dove lui e i compagni, che lo hanno seguito nel suo breve viaggio di vita, si sono fregiati di questo canale di comunicazione per denunciare tutto ciò che accadeva in Sicilia e nel paese natio, nel mentre di quegli anni particolari per l’Italia. La particolarità di questo personaggio risiede, non solo nel coraggio della denuncia ma soprattutto in una ferma volontà di ribellione ad un fenomeno mafioso nel quale era sempre vissuto. Aveva respirato l’aria dei boss e dei picciotti,  vicende di parenti mandati al confino dai fascisti perché mafiosi, e capire sin da bambino che lo zio Cesare Manzella  lo fecero saltare in aria con la sua Giulietta non perché fosse esattamente un galantuomo. A tutto questo rispose con libri, manifestazioni e con “Onda Pazza”, un programma radiofonico d’impronta satirica, dove si prendeva gioco di mafiosi e politici.

Nella notte tra l’8 e il 9 maggio del ’78 tutto questo finì con un carica di tritolo sui binari della ferrovia del paese. Assassinato dalla mafia democristiana, così recita il suo epitaffio.

Tutte le parole di cui siamo a conoscenza sarebbero davvero riduttive per ricordare la grandezza di questo personaggio, di questo ragazzo, poco più che trentenne, che ha tentato di estirpare un  cancro dal suo interno. Proprio per questo, in occasione del suo compleanno Radio100 Passi, sulla stessa linea di radio Aut, ha voluto ricordare Peppino con una maratona radiofonica toccando temi come integrazione, mafia, politica ed attivismo sul territorio.

Molti i personaggi e gli interventi, ma su tutti vorrei menzionare il fratello,  Giovanni Impastato, che oltre a  denunciare l’attentato di cui è stato vittima nella sua pizzeria nel non lontano dicembre scorso, ha voluto ricordare Peppino con vari aneddoti che almeno per qualche minuto lo hanno fatto rivivere e sentirlo ancora più parte delle nostre esistenze.

Ma non solo Radio100Passi, anche una web radio della nostra città, Seven Radio, ha voluto ricordare Peppino in modo molto particolare nel loro appuntamento settimanale “Quelli Di Alfredo” in onda ogni giovedì. Trasmissione d’intrattenimento che con lo scherzo, l’ironia e soprattutto l’autoironia riesce ad inserire argomentazioni valide, ma con la leggerezza e la spontaneità di chi fa le cose non tanto per farle. La formula scelta non è stata basata solo sulla mera parola dei conduttori, Emilio Catalano,  Gianfranco Scafidi e Domenico Praticò,  ma soprattutto sulla messa in onda di uno spezzone autentico di un intervento radiofonico di Peppino. Trasmettere la sua voce come bagaglio per il futuro ad imperitura memoria di ciò che è stato e non dovrebbe più essere.

Claudia Toscano

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
  • Facebook
  • Facebook

2 Commenti »

Claudia Toscano dice:

errata corrige:
Seven Radio è di Roma
la trasmissione “Quelli Di Alfredo” viene trasmessa da Reggio Calabria

Tiziana dice:

Grazie Claudia per avere ricordato ed omaggiato questo ragazzo straordinariamente onesto e coraggioso!

Rispondi!

Aggiungi il tuo commento o il trackback dal tuo sito! Puoi anche sottosctivere questi commenti via RSS.

Tag permessi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> Puoi usare Gravatar su questo Magazine per essere riconosciuto globalmente registrandoti su Gravatar.com.

Più Visti

Tag

Ultimi Commenti